Il pollice verde di Carolina

Il giardinaggio è un arte. Purtroppo, però, né io né mio marito abbiamo il pollice verde. Qualsiasi cosa che abbia la fattezza di una pianta, di un arbusto o di un ortaggio, se ha a che fare con noi, non ce la fa: prima o poi (spesso prima) MUORE. Neppure i miei genitori hanno il pollice verde (non diteglielo, sono convinti del contrario) ma il loro giardino pullula di piante e  di fiori sani e forti. Com’è possibile? Grazie a lei, la mia NONNINA; lei sì, che ha un pollicione verde speranza!

Di fatto, la mia nonna gestisce  un ospedale di piante e fiori: quando stanno per tirare le cuoia, io le porto a lei che, magicamente, le fa riprendere. Sarebbe in grado di far resuscitare anche il peggiore degli arbusti secchi. E Carolina? Carolina ha preso dalla bisnonna, ne sono certa, e tra un paio di settimane ne avrò le prove. Come? Ve lo racconto.

Sabato scorso Carolina ha partecipato al laboratorio L’orto in cassetta presso il negozio di giocattoli EurekaKids, che si trova nel centro di Pisa. Tutti i bambini hanno piantato le fragole in una cassettina che poi hanno portato a casa.

Una delle due proprietarie ha fatto accomodare i bambini nello spazio adibito appositamente per il lavoro “sporco”, dove hanno trovato cassette, due piantine di fragole ciascuno, terriccio, rastrelli e acqua. Uno, due e tre VIA!

Si sono divertiti tantissimo ad immergere le loro manine munite di guanti, nella terra e, dal momento in cui il laboratorio ha avuto luogo fuori dal negozio, i passanti guardavano con simpatia tutti quei bambini eccitati! Una volta riempita la cassettina, hanno rastrellato, fatto due buchini e “messo giù” le fragole.foto 2

Carolina era molto soddisfatta, nonostante le sue piantine fossero un po’ storte e immerse di terra.

Si sono poi trasferiti su un tavolino apparecchiato per l’occasione: la cassetta andava adornata e ovviamente personalizzata!

E cosa c’è di meglio se non i mattoncini in amido di mais colorati? Se passati sopra un panno umido, si appiccicano tra di loro e su diverse superfici. I bambini hanno dato sfogo alla loro creatività e quello che è venuto fuori sono stati fiori, farfalle e fragoline.

Che meraviglia! Non solo ci siamo divertiti tantissimo ma abbiamo portato a casa una super cassetta fragolosa!

foto 3

Un ringraziamento speciale va ai bambini ma, soprattutto, alla ragazza che li ha aiutati in ogni fase del lavoro incitandoli e spronandoli.

Per quanto riguarda i laboratori L’orto in cassetta, questi andranno avanti per tutti i sabati di maggio. Io vi consiglio vivamente di passare da Eurekakids e di informarvi su tutte le loro attività, ne varrà la pena, fidatevi!

Tra un paio di settimane vi farò sapere se le fragoline che ha piantato Carolina saranno sempre vive e in salute. Una cosa è certa, lei è l’unica che se ne prenderà cura.

E se le cose si mettessero male? C’è sempre la bisnonna.

 

foto 4

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...