Ballerina

Dallo scorso settembre, Carolina frequenta un corso di ginnastica. Si diverte moltissimo a saltare e a fare capriole assieme ad alcuni amichetti della scuola materna.

Le società sportive, le scuole di danza o di musica e le più svariate attività laboratoriali, offrono la possibilità di fare delle prove gratuite per far sì che ogni bambino e i loro genitori possano scegliere in piena libertà il corso più adatto. Come ho raccontato in un vecchio post, Carolina è stata indecisa tra la danza classica e la ginnastica artistica per diverso tempo ma, alla fine, la trave e  i tappeti  elastici hanno avuto la meglio.

“Tua figlia ha già le idee chiare!”

Le idee chiare. Certo.

“Senti mamma ma a danza classica quando ci vado? Perché adesso voglio fare danza”.

Che fare adesso? Le piace un sacco andare a ginnastica però due domandine me le sono poste: Può iniziare un corso a metà anno? No, credo proprio di no. È educativo che non porti a termine un percorso già intrapreso? No, direi di no, o sbaglio?

“No Carolina, ne riparleremo il prossimo settembre”.

All’età di sette anni ho messo scarpette e tutù e a fine anno salivo su un palcoscenico. Anche le mie sorelle hanno indossato body e portavano i capelli raccolti in uno chignon. Quando  siamo a casa dei nonni, Carolina va alla ricerca di foto che ritraggono la mamma e le zie durante qualche saggio. Ammira i costumi e chiede (senza successo ovviamente) che vengano riproposte le coreografie.

img_2884

Qualche mese fa  è uscito il trailer del film Ballerina e ogni volta che lo passavano in tv si metteva a ballare e a volteggiare.

Carolina non ama particolarmente il cinema “perché i film mamma durano troppo”, ma con la scusa che non poteva lasciarmi andare da sola (confesso ho voluto fortemente vedere questo lungometraggio) mi ha accompagnata.

Abbiamo evitato la bolgia del fine settimana e siamo andate allo spettacolo pomeridiano di un ordinario venerdì. Pop corn alla mano, ci siamo accomodate sulle poltroncine rosse.

Félicie  è una bambina di undici anni che vive in un orfanotrofio in Bretagna da quale, però, desidera fuggire per realizzare il proprio sogno:  diventare una ballerina classica. Con l’aiuto dell’amico Victor raggiungeranno Parigi dove entrambi vedranno i loro desideri avverarsi.

Il film è molto intenso e coinvolgente: i momenti dedicati alle lezioni a cui è sottoposta la bambina a casa di Odette (doppiata dalla étolie Eleonora Abbagnato) sono molto divertenti mentre le audizioni all’Opéra sono riprodotte in maniera precisa e minuziosa.

Dopo molte prove e sfide estenuanti, Félicie avrà la meglio sulla sua rivale, la bionda Camille; la tecnica perfetta dell’aristocratica ragazzina verrà oscurata dalla grazia e dall’eleganza della piccola orfanella.

“Mamma hanno scelto Félice perché lei ha ballato con il cuore! E il suo sogno s’è avverato!”

Quando siamo tornate a casa ha iniziato con le sue solite domande. Una su tutte:

“Mamma ma perché la torre Eiffel era così bassa?”. Il cartone è infatti ambientato nel 1880.

Poi mentre ascoltava Tu sei una favola, canzone che fa parte della colonna sonora interpretata da Francesca Michelin, ha imitato Félicie in una delle sue prove: piruettes? Grand jetè?  No, le cinque posizioni, Abc della danza classica.

Avrà un futuro come ballerina? Difficile dirlo, ma una cosa è certa, non vede l’ora che arrivi il prossimo settembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...