IL PAVONE E LE MARIONETTE

 

C’era una volta un pavone che si chiamava Verde, era molto bello e vanitoso e abitava in una piccola isola chiamata Isola Bella. Un giorno, però, gli giunse la voce che da una piccola imbarcazione era sceso un bellissimo pavone bianco ammirato e celebrato da tutti. Con l’aiuto di alcuni complici, lo fece mettere in una gabbia e portare in un’isoletta vicina abitata da soli pescatori.

Nel frattempo, poco più in là, su un’altra isola chiamata Isola Madre, vivevano tantissime marionette tutte al servizio di un Re un po’ burbero. Lavoravano molto per far divertite tutti gli abitanti del grande palazzo. Un giorno, stanco del troppo lavoro, un Arlecchino un po’ briccone si allontanò a nuoto e raggiunse l’Isola dei Pescatori.

Fece un giro tra le imbarcazioni, quando a un tratto sentì un lamento.

“Chi va là?” disse.

Il pavone bianco uscì fuori dal nascondiglio e, tutto sconsolato, raccontò l’accaduto ad Arlecchino, il quale, ascoltando quelle parole, decise di aiutare l’amico.

Chiamò tutte le altre marionette e insieme pianificarono una vendetta: si recarono tutte sull’Isola Bella e improvvisarono una spettacolino attirando così l’attenzione di Verde, il pavone invidioso. L’uccello dai mille colori, incuriosito, si avvicinò sempre di più alle marionette, finché un Pulcinella scaltro lo mise dentro a un sacco.

COM’è NATA QUESTA STORIA?